L’artiglieria ucraina ha colpito e danneggiato anche una seconda centrale elettrica nella regione del Donetsk occupata dai russi, dopo quella di Starobeshevskaya, in località Novyi Svit, centrata da missili con due probabili vittime. I missili, dicono le fonti alla Tass, sono stati sparati da un lanciatore multiplo in dotazione alle forze di Kiev.

L’esercito russo ha bombardato la periferia di Zaporizhzhia. Dopo la fine della tregua, dichiarata da Mosca dalle 12 ora locale del 6 alle 24 del 7, Mosca torna a colpire con missili l’Ucraina.