La Basilicata si prepara a un fine settimana politicamente carico, con le elezioni regionali in corso oggi e domani. I tre candidati in lizza per la carica di governatore sono il titolare uscente Vito Bardi, rappresentante del centrodestra e partiti di centro, Piero Marrese per il centrosinistra (incluso il M5S), ed Eustachio Follia, candidato di Volt.

Il sistema elettorale prevede un turno unico senza ballottaggi, consentendo ai votanti di esprimere una preferenza all’interno della lista scelta e per il candidato presidente su un’unica scheda.

L’affluenza finora ha raggiunto il 9,12%, con le province di Potenza e Matera che registrano rispettivamente l’8,84% e il 9,74% degli aventi diritto. Le preferenze per i consiglieri devono essere massimo due, garantendo la rappresentanza di entrambi i sessi.

I candidati offrono un quadro politico variegato: Vito Bardi, sostenuto da sette liste di centrodestra, Piero Marrese, che si candida con cinque simboli del centrosinistra, e Eustachio Follia, fondatore di Volt, che cerca di affermarsi come alternativa.

Le elezioni, che coinvolgono oltre mezzo milione di elettori, si svolgono in 682 sezioni e i risultati definitivi saranno annunciati domani sera dopo lo spoglio delle schede.

L’esito del voto non solo determinerà il prossimo governo regionale, ma avrà anche ripercussioni sul panorama politico nazionale, specialmente riguardo alle dinamiche interne al centrodestra e al centrosinistra.