Il premier Muscat lascerà l’incarico il 18 gennaio

Sono tre i principali capi di accusa che la polizia maltese ha contestato formalmente davanti al Tribunale della Valletta all’ imprenditore Yorgen Fenech per l’omicidio di Daphne Caruana Galizia: cospirazione per commettere un assassinio da lui organizzato e finanziato, complicità nell’omicidio materiale, complicità nell’acquisto degli esplosivi. L’udienza si è conclusa in appena 20 minuti. L’imprenditore, arrivato sotto la scorta di 8 poliziotti, è uscito dal retro a bordo di un van della polizia, dopo essersi dichiarato non colpevole.

Il premier maltese Joseph Muscat, travolto dal Caso Caruana, lascerà il suo incarico il 18 gennaio prossimo. Lo riferiscono fonti del partito laburista del primo ministro citate dal Times of Malta secondo cui l’8 gennaio inizieranno le consultazioni all’interno del partito per la successione.