jessica-faroni Seicentotrenta posti messi a disposizione dei Covid-19. Circa 900 posti letto no-Covid per ospitare i pazienti negativi. E’ il nostro contributo silenzioso. Aiop Lazio esprime sollievo e soddisfazione per essere riuscita con lo sforzo congiunto dei suoi associati ad essere di grande supporto alla sanità pubblica in questo delicatissimo momento – dichiara la Presidente della associazione datoriale Jessica Veronica Faroni – “Esserci messi a disposizione è stato sicuramente di grande aiuto e vedere che i numeri tutto sommato non sono cresciuti come previsto è motivo di grande orgoglio. Ci siamo resi disponibili per implementare l’operazione tamponi e siamo pronti a fare la nostra parte nella fase-2 per tutto quello che sarà necessario nella convinzione che la collaborazione sia l’unica strada per uscire dal tunnel della crisi”.

“Spiace sottolineare – aggiunge la Presidente di Aiop Lazio – che in questo momento di difficoltà i media non ci siano stati particolarmente vicini, amplificando situazioni apparentemente critiche ma in realtà sotto controllo e agitando spettri di focolai in diverse strutture associate Aiop senza verificare la veridicità di notizie comparse a pioggia sui social. In realtà i casi di pazienti e di operatori risultati positivi sono stati gestiti in piena sintonia con le autorità sanitarie regionali. Nell’ottica della collaborazione diverse strutture associate sono state convertire in reparti-Covid, in attesa degli sviluppi della situazione”