epa07692023 Russian President Vladimir Putin attends the 2nd International Forum 'Development of Parliamentarism' in Moscow, Russia, 03 July 2019. The forum takes place from 01 to 03 July in Moscow. EPA/EVGENIA NOVOZHENINA / POOL

Il presidente russo Vladimir Putin, citato dall’agenzia di stampa statale russa Tass, ha detto:”Non ci possono essere vincitori in una guerra nucleare e non dovrebbe mai essere scatenata. Partiamo dal fatto che non ci possono essere vincitori in una guerra nucleare e non dovrebbe mai essere scatenata, e sosteniamo una sicurezza uguale e indivisibile per tutti i membri della comunità mondiale”.
Inoltre, ha dichiarato che  “in qualità di Stato parte” del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari “e uno dei suoi depositari, la Russia segue coerentemente la lettera e lo spirito del trattato. Anche i nostri obblighi derivanti dagli accordi bilaterali con gli Stati Uniti sulla riduzione e limitazione delle armi rilevanti sono stati pienamente rispettati”, ha detto Putin, secondo Interfax.

Il presidente americano Joe Biden in occasione della Decima conferenza del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari. ha affermato: “Dopo la brutale e non provocata aggressione dell’Ucraina, che ha fatto a pezzi la pace in Europa e costituisce una minaccia al diritto internazionale, la Russia deve dimostrare di essere pronta a riassumere un impegno a dialogare con gli Stati Uniti per il controllo delle armi nucleari”.  Gli Stati Uniti sono impegnati ad evitare che l’Iran non possieda la bomba atomica. La dichiarazione segue l’annuncio del capo dell’Organizzazione per l’energia atomica iraniana Mohammed Eslami secondo cui l’Iran è tecnicamente in grado di costruire la bomba atomica ma “questo obiettivo non è al momento in programma”. Il segretario dell’Onu, Antonio Guterres, in occasione della Decima conferenza del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, ha evidenziato: “Basta un errore di calcolo per l’olocausto nucleare”.