Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha ribadito l’importanza della libertà religiosa in occasione della fine del Ramadan, cercando di placare le polemiche sorte a seguito della decisione di una scuola di Pioltello di chiudere per rispettare la festività islamica. Tale decisione ha spinto il Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, a considerare una nuova normativa che limiterebbe la sospensione delle lezioni senza accordi ufficiali tra lo Stato e le confessioni religiose.

La controversia ha suscitato reazioni contrastanti: alcuni genitori e politici hanno espresso disapprovazione, mentre altri hanno difeso la scelta come un passo verso l’integrazione. La comunità islamica di Pioltello ha scelto di celebrare in modo discreto per non alimentare ulteriori tensioni. Le celebrazioni del Ramadan si sono tenute in diverse città italiane, con alcuni sacerdoti che hanno ospitato eventi per la festa islamica, sottolineando l’unità nella fede abramitica.